Ravenna

Escursioni in partenza da Lido Adriano

Città di ineguagliabile fascino, Ravenna ha origini antiche ed un passato glorioso che la vide tre volte capitale: dell’Impero Romano d’Occidente, del Regno romano-barbarico di Teodorico ed, infine, sede del potere di Bisanzio in Occidente attraverso l’Esarcato.

Otto monumenti patrimonio UNESCO

Edifici religiosi a Ravenna riconosciuti patrimonio mondiale dellumanità
Primi tra tutti San Vitale ed il Mausoleo di Galla Placidia - sono inseriti nella lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO e custodiscono il più ricco patrimonio di mosaici dell’umanità, risalente al V e al VI secolo.

PRENOTA ONLINE

Garantiamo il miglior prezzo per le nostre strutture in tutte le prenotazioni online.


POLITICHE DI CANCELLAZIONE

La magia della Provincia di Ravenna

Il periodo imperiale romano e la luminosa stagione dell’Esarcato bizantino hanno lasciato alla città uno straordinario patrimonio che, con il suo magnificente splendore, testimonia ancora oggi il grande ruolo politico, commerciale ed artistico che fu ricoperto da Ravenna in epoche diverse.

Il suo centro elegante che si snoda in vie sinuose - oggi punteggiate da eleganti negozi - ci rimanda ad un passato di centro lagunare, con una suggestiva visione della città cinta ed attraversata da lenti corsi d’acqua. Sotto il dominio veneziano, sul finire del ‘400, questi canali furono chiusi ma, di contro, si ricavarono nuovi spazi da dedicare alla città, come quello che andò ad ospitare l’elegante piazza maggiore, oggi Piazza del Popolo. Nel ‘700 un nuovo canale – l’attuale porto, che i ravennati chiamano Candiano - ripristinò il collegamento della città al mare, sancendo la ripresa dell’antica vocazione portuale.

Le basiliche paleocristiane e bizantine, i battisteri, le chiese romaniche, i campanili cilindrici del X ed XI secolo, gli affreschi giotteschi di Santa Chiara, le cripte, i luoghi dell'ultimo rifugio di Dante Alighieri, gli edifici ed i chiostri di architettura rinascimentale lasciati dai veneziani, gli eleganti palazzi seicenteschi e settecenteschi del centro, il nuovo prezioso ritrovamento della Domus dei Tappeti di Pietra, le zone archeologiche nella vicina Classe che continuano a restituirci importanti testimonianze dell’antico porto augusto, rendono Ravenna “la città d’arte per eccellenza”.